BORRELLO di BELPASSO

Originariamente si chiamava LA GUARDIA e faceva parte dei quartieri di Malpasso uno dei più popolosi casali dell’area meridionale dell’Etna. L’Eruzione dell’11 Marzo 1669 nel giro di 24 ore ha coperto completamente il quartiere la Guardia LA RICOSTRUZIONE (24 Aprile 1687) Si sottoscrive l’atto costitutivo del nuovo quartiere di Malpasso (ormai riedificato con il nome di Fenicia Moncada) nel feudo di Borrello con il nome di Stella Aragona Sul nome Stella le ipotesi più plausibili sono stati sviluppati da recenti studi sul regno di Federico III di Aragona. La Regina Eleonora d’Angiò dopo la morte del marito avvenuta a Paternò nel 1337 si ritirò nelle case terrane di Guardia di Malpasso dove passò gli ultimi anni della sua vita. Pertanto il nome Stella Aragona è frutto di una complessa motivazione voluta da Aloisio Guglielmo Moncada Aragona nel 1678 e portata a compimento dal figlio Ferdinando Moncada Dopo il terremoto del 1693 i quartiere di STEALLARAGONA fu ricostruito e gradualmente nella denominazione prevalse il nome di Borrello (dal feudo omonimo) mentre con il nome Stella Aragona fu intitolata la piazza principale del quartiere, attorno alla quale si concentra la vita sociale economica e culturale del paese

ECCELLENZA DOLCIARIA SICILIANA, CONOSCIUTA IN TUTTO IL MONDO

Alle falde dell'Etna la Pasticceria fondata dal cavaliere Francesco Condorelli nel 1933, si è man mano ingrandita fino a diventare l'attuale Industria Dolciaria, a Borrello di Belpasso. Nel Borgo Etneo della Lava si possono gustare le tipiche ed uniche prelibatezze, presso lo storico ritrovo, in via Vittorio Emanuele III n^ 536, all'insegna della dolceria e rosticceria artigianale siciliana, granite-gelati-arancini e tanto altro ancora. Negli impianti produttivi siti in contrada Timpa Magna a Belpasso, in un ampio terreno, lavorano diverse maestranze. Giuseppe Condorelli, recentemente insignito del titolo di Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Mattarella, segue le orme del padre, ricercando e selezionando le migliori materie prime del territorio siciliano, come le mandorle di Avola, il pistacchio di Bronte, il miele di Zafferana Etnea e di Sortino. I prodotti Condorelli sono presenti in tutto il mondo, grazie ad un rete di agenti distribuiti su tutto il territorio nazionale.